Investigazioni Aziendali-Informazioni Commerciali -Indagini Aziendali Milano

 

 

 Siete alla ricerca di un investigatore privato specializzato in investigazioni aziendali a Milano? Avete dei dubbi sui vostri dipendenti? 

Affidatevi agli esperti; abbiamo 30 anni di esperienze in multinazionali operante in salviati settori ( entriamo in un’azienda e sappiamo come muoverci)Tutte le indagini aziendali affidateci sono state risolte brillantemente 

 Investigazioni aziendali_controspionaggio industriale_ violazione segreto industriale_ contraffazioni_ esegue indagini per concorrenza sleale_ infedeltà di soci e dipendenti, storno del clienti e dei dipendenti ecc 

Le investigazioni aziendali_industriali consistono di tutti quei servizi atti ad aiutare l’azienda nel momento in cui una determinata informazione o gruppo di informazioni segrete, protette dalla legge e in possesso di un’impresa, sono dolosamente portate a conoscenza di terzi i, generalmente aventi attività economica concorrenziale.    Tali informazioni violano   il Know-How aziendale e solitamente si tratta  di informazioni tecniche, tecnologiche, finanziarie, commerciali, di marketing... generalmente non note o comunque non facilmente accessibili. 

Chiamaci per richiedere una consulenza gratuita oppure un preventivo 

IDFOX SRL Via Luigi Razza 4 – 20124 – Milano 

Telef.02344223 (r.a.) Telefax 02344189 - mail: max@idfox.it 

Il servizio di antisabotaggio pone in essere tutte quelle misure idonee al ripristino dello status quo, ante il danneggiamento intenzionalmente compiuto da determinati soggetti, volto a sovvertire il normale svolgimento di un’attività imprenditoriale. 

L’Agenzia IDFOX SRL con la collaborazione degli specialisti che fanno parte del nostro team operativo, è in grado di svolgere particolari indagini finalizzate al reperimento dei colpevoli, al recupero dello stato originario e prevenire   con   tutte quelle misure idonee ad evitare che i diritti di proprietà industriale ed intellettuale vengano violati, alimentando così il mercato del falso. 

Tale fenomeno, negli ultimi anni, sta assumendo proporzioni sempre piú imponenti e colpisce quasi tutti i settori economici, provocando ingenti danni che mettono in ginocchio l’economia e si ripercuotono a livello occupazionale. 

  

L’Agenzia IDFOX SRL, con la propria esperienza diretta può costituire un valido supporto di assistenza alle imprese nella lotta alla contraffazione, al contrasto dell’illegalità e soprattutto alla tutela del prodotto "made  in Italy” ed alla concorrenza sleale, violazione patto di non concorrenza, storno del clienti e dei dipendenti ecc. 

CHI SIAMO: 

Il titolare dell’agenzia IDFOX SRL, con oltre 30 anni di esperienze investigative maturate nella Polizia di Stato, già diretto collaboratore del Conte Corrado AGUSTA, ex Presidente dell’omonimo Gruppo AGUSTA SpA, inoltre è stato responsabile dei servizi di sicurezza di una multinazionale, nonché presso multinazionali operanti in svariati settori quale metalmeccanici, chimica, oreficeria, tessile, alta moda, elettronica e grande distribuzione, ha sempre risolto brillantemente ogni problematica investigativa connessa a: infedeltà aziendale, ai beni, dai marchi e brevetti dalla concorrenza sleale e alla difesa intellettuale dei progetti, violazione del patto di non concorrenza, protezione know-how ed alla tutela delle persone e della famiglia, nonché referente abituale di multinazionali e studi Legali su tutto il territorio Italiano ed anche Estero. 

Questa è la storia dell’agenzia IDFOX SRL, ed è il motivo per il quale i nostri clienti ci apprezzano per i risultati e per la riservatezza. 

GARANZIA DI PROFESSIONALITA’ RISERVATEZZA E RISULTATI GARANTITI! PROVE DOCUMENTATE CINEFOTOGRAFICHE GIURIDICAMENTE VALIDE 

Chiamaci per richiedere una consulenza gratuita oppure un preventivo 

IDFOX SRL Via Luigi Razza 4 – 20124 – Milano 

Telef.02344223 (r.a.) Telefax 02344189 

  

  

L’Agenzia IDFOX SRL e specializzata nell’individuazione e smascheramento di attività di infedeltà professionale e   privata,  per  violazione obbligo di lavoro, di concorrenza sleale, di contraffazione, di frodi e sabotaggi interni ed esterni; Tutela marchi e brevetti e violazione diritto di famiglia. 

  

Pedinamento elettronico ”Sorveglianza con GPS”

Uno strumento utile al fine della buona riuscita di un’indagine è il monitoraggio tramite localizzatore gps dei veicoli, con i movimenti  on line  dei dati con relativi agli spostamenti del del veicolo.  La sorveglianza tramite gps, in affiancamento all’osservazione diretta è giuridicamente legale.  I dati raccolti, elaborati nel Report relativo all’attività di investigazione, hanno valore legale e possono essere utilizzati in sede giudiziaria e sono uno strumento spesso determinante nello svolgimento dei servizi di intelligence.

 

INVESTIGAZIONI AZIENDALI_INDUSTRIALI. 

Concorrenza sleale – Investigazioni Aziendali_Controspionaggio e Antisabotaggio Industriale – Violazione Segreto Industriale_Frodi Informatiche ed Aziendali_Infedeltà Professionale di Soci e Dipendenti - Ammanchi contabili - Operazioni Finanziarie illecite - Investigazioni su assenteismo e/o doppio lavoro - Fughe di notizie - Scorrettezze nell’assegnazione di appalti - Protezione marchio aziendale - Contraffazione dei prodotti – Diffusione o sabotaggio dei segreti industriali Indagini Recupero refurtiva - Bonifiche telefoniche ed ambientali (cimici, microspie etc.) Indagini su fughe di notizie e procedimenti riservati, Investigazioni ed accertamenti su furti e ammanchi_Investigazioni ed accertamenti su ditte concorrenti_Affidabilità commerciale su clienti, dipendenti e soci; 

  

INVESTIGAZIONI PRIVATE 

Infedeltà coniugale – riduzione e/o aumento assegno mantenimento; indagini affidamento minori - Osservazione comportamento giovanile - Protezione dei minori (droga etc.) Rintraccio persone scomparse. Sorveglianza per la protezione da adescamenti e circonvenzioni di minori, anziani e incapaci - investigazioni per delitti di stalking o molestie. 

INVESTIGAZIONI COMMERCIALI- INDAGINI ECONOMICHE 

Investigazioni commerciali - patrimoniali - personali e societari - Controllo solvibilità e affidabilità verifica protesti - Rintraccio debitori irreperibili - Rintraccio beni mobili e immobili pignorabili sia in Italia che all’estero. 

 

INVESTIGAZIONI INFORMATICHE E BONIFCHIE TELEFONICHE

 

RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE 

Recuperiamo i Vostri crediti in modo rapido e professionale con nostri funzionari. (In base all’ Articolo 6 del Decreto Legislativo n° 231 del 9 Ottobre 2002 possono essere imputati al debitore i costi per l’attività stragiudiziale di recupero credito sostenuti dal creditore). 

INDAGINI DIFENSIVE 

L’investigatore privato, su mandato legale, è autorizzato a svolgere le indagini difensive (Art. 222 del D.L.vo 271/89 ed Art. 327 Bis del c.p.p. così come modificati dalla L.397/2000), nonché attività investigativa preventiva (art. 391/nonies), con l’individuazione elementi di prova a favore dell’indagato o della parte lesa, sopralluoghi tecnici e, colloquio, ricezione di dichiarazioni e assunzione informazioni (art. 391/bis). 

INVESTIGAZIONI INTERNAZIONALI 

IDFOX SRL è un’organizzazione internazionale, con detective privati o agenzie investigative, corrispondenti on line in tutto il mondo. 

Rivolgiti all’agenzia investigativa IDFOX SRL per un preventivo o una consulenza e garantiamo la massima riservatezza, professionalità e risultati garantiti. 

IDFOX SRL è autorizzata con licenza per investigazioni private Art.134 TULPS; autorizzazione Art. 222 del D.L.vo 271/89 ed Art. 327 Bis del c.p.p. così come modificati dalla L.397/00 l'effettuazione di indagini difensive a favore della difesa rilasciate dalla Prefettura di Milano ed autorizzazione Agenzia Recupero Crediti n.13/D Questura Milano. 

Scegliere chi è legalmente autorizzato è una garanzia. 

DI SEGUITO ALCUNI PAESI CON CUI OPERIAMO: 

Europa: 

Francia, Spagna, Germania, Svizzera, Principato di Monaco, Belgio, Olanda, Danimarca, Svezia, Norvegia, Austria, Gran Bretagna, Lussemburgo, Italia, Croazia, Moldavia, Ungheria, Romania, Turchia, Israele, Slovacchia, Ucraina, Bielorussia, Albania, Slovenia, Serbia, Polonia, Lituania, Estonia, Russia ed ex Repubblica URSS - Londra, Madrid, Amsterdam, Berlino, Ginevra, Zurigo, Bucarest, Praga, Varsavia, Mosca, Zagabria, Budapest Istanbul, Tel Aviv, 

America nord / centro / sud 

Stati Uniti d’America, Messico, Cuba, Cile, Costa Rica, Repubblica Domenicana, Giamaica, Guatemala, Honduras, Nicaragua, Panama, Venezuela, Colombia, Peru, Brasile, Bolivia, Argentina. 

Asia e Sud Est Asiatico 

India, Repubblica di Singapore, Tailandia, Cambogia, Cina, Giappone, Repubblica di Corea, Vietnam, Filippine. 

Nelle Città:
Los Angeles, New York, Città del Messico, L’Avana, Santiago, San José, Santo Domingo, Kingston, Città del Guatemala, Tegucigalpa, Managua, Panama, Caracas, Bogotá, Lima, Rio De Janeiro, San Paolo, Bahia, Sucre, Buenos Aires. Bombay, Singapore, Bangkok, Phnom Penh, Hong Kong, Tokyo, Seul, Saigon, Hanoi, Manila. 

GARANZIA DI PROFESSIONALITA’ RISERVATEZZA E RISULTATI GARANTITI! PROVE DOCUMENTATE CINEFOTOGRAFICHE GIURIDICAMENTE VALIDE 

Chiamaci per richiedere una consulenza gratuita oppure un preventivo 

IDFOX SRL Via Luigi Razza 4 – 20124 – Milano 

Telef.02344223 (r.a.) Telefax 02344189 

  

  

Di seguito riportiamo alcune notizie di stampa e nostre considerazione: 

  

Cyber-spionaggio: fenomeno in costante crescita. 

  

Il 2014 è sicuramente stato l’anno del cyber-spionaggio. Il rapporto di Verizon sul “data breach” del 2014 ha rivelato ben 63.000 incidenti informatici in tutto il mondo. Un numero tre volte superiore a quello registrato tre anni fa. Oltre agli incidenti “dichiarati” vanno tenuti in considerazione anche quelli “tacitati” dalle aziende per evitare oltre al furto di dati anche il quasi inevitabile danno di immagine. Un fenomeno di questo tipo non può più riguardare uno stretto numero di professionisti esperti nel settore, ma sta progressivamente coinvolgendo anche gran parte dei legali che si occupano di diritto penale societario. 

Le ragioni di questo incremento sono di duplice natura. In primo luogo, il massivo utilizzo di sistemi informatici in ambito aziendale porta alla tendenza di privilegiare la rapidità di accesso al dato piuttosto che la sicurezza dello stesso. In secondo luogo, la crisi economica e il suo impatto trasversale su più settori industriali ha generato un sempre più elevato numero di disoccupati “qualificati” potenzialmente in grado di accedere a dati confidenziali e di rilevante valore economico. 

La casistica 

- Il valore dei dati 

Uno dei più importanti casi di cyber-spionaggio che negli ultimi anni ha occupato l’attenzione dei media nazionali anche alla luce dell’importanza e della notorietà dei soggetti coinvolti esemplifica il filone del valore dei dati. Il Tribunale di Milano, l’estate scorsa, ha posto la parola fine condannando gli imputati ad una pena elevata (quantomeno fino al grado d’appello). 

Nel 2004, un team di esperti in sicurezza informatica , al servizio di un’importante società di telecomunicazioni italiana, al fine di ottenere le prove di attività illecite perpetrate in danno della società italiana da parte di emissari di altra società, violarono i sistemi informatici di un’agenzia investigativa internazionale. I file e i dati sarebbero stati quindi illegalmente carpiti, sottratti e poi copiati e, così facendo, si sarebbe integrato il reato di accesso abusivo al sistema informatico. 

Oltre ai responsabili IT fu anche coinvolto il legale rappresentante della società di telecomunicazioni, in quanto costui, nello specifico, aveva ricevuto un CD, consegnato alla sua segreteria direttamente dagli esperti in sicurezza informatica, contenente i files “rubati”; da ciò l'accusa di aver commesso il reato di ricettazione, ovvero la condotta di chi riceve cose – costituite, nel nostro caso, dai dati “sottratti” e riportati su un CD - provenienti da altro reato. 

Del resto, l’utilizzo del reato di ricettazione, che prevede pene più severe e termini di prescrizione più lunghi, sembra ultimamente assai aumentato proprio alla luce dello svilupparsi dei supporti informatici (CD o penne USB) che sono stati ritenute le cose, oggetto del reato e come tali soggette a sottrazione da parte di terzi. In questo modo si è superato il limite applicativo previsto dalla giurisprudenza, secondo la quale non era configurabile la ricettazione qualora il soggetto si sia limitato a ricevere dati o informazioni tratti da documenti oggetti di furto. 

A situazioni del genere si potrebbe altresì applicare anche l’ulteriore reato di rivelazione del contenuto di documenti segreti (art. 621 c.p.): la tutela in questo caso cade sul diritto alla riservatezza di documenti o atti riservati, pubblici o privati, di cui qualcuno sia venuto –abusivamente - a conoscenza. 

  

- Cyber-spionaggio “interno” 

Ma lo spionaggio non necessariamente si realizza attraverso un attacco esterno, ma, caso tutt’altro che infrequente, anche tramite l’aiuto di soggetti compiacenti ed interni all’azienda “derubata”. Ci si riferisce, in particolare, allo spionaggio realizzato dai dipendenti – e quindi soggetti del tutto legittimati a detenere e gestire informazioni riservate - poi segretamente trasmesse e vendute alla concorrenza o al miglior offerente. 

Ebbene, cosa accade in questi casi e come si può intervenire sul fronte penale? 

La questione non è affatto di semplice soluzione. Si pensi a un dipendente che acceda legittimamente ai dei dati confidenziali facendone una copia pochi giorni prima delle sue dimissioni. In questo caso, la configurabilità dell’accesso abusivo al sistema telematico è certamente più problematica. 

Tuttavia, come ben si può immaginare, la condotta successiva alla sottrazione delle informazioni, e maggiormente qualificante l’attività di spionaggio, ovvero la rivelazione, da parte del dipendente infedele, delle informazioni stessa a terzi soggetti è “coperta” da sanzioni penali espressamente previste dal codice. 

In tale contesto due sono le diverse ipotesi di reato da tenere in considerazione: rivelazione di segreto scientifico o industriale (art. 623 c.p) e rivelazione di segreto professionale (art. 622 c.p.); nel primo caso, oggetto di tutela è la riservatezza su informazioni riguardanti segreti relativi a scoperte, invenzioni scientifiche o applicazioni industriali, nel secondo caso, invece l’oggetto di tutela è la riservatezza su informazioni non riguardanti scoperte, invenzioni o applicazioni. 

Va chiarito che, per quanto concerne la norma prevista all’art. 623 c.p., non deve trattarsi necessariamente di segreti coperti da brevetti: la giurisprudenza ha applicato il descritto reato anche al “semplice” furto di know how, ossia l’insieme delle notizie attinenti ai metodi di progettazione, produzione o messa a punto dei beni prodotti e caratterizzanti la struttura industriale. 

Diverso è invece il ragionamento relativo ai segreti più strettamente commerciali (la situazione economica dell’azienda, i prezzi di vendita, i contratti in corso), in tali casi la giurisprudenza, escludendo che questi possano considerarsi segreti scientifici o industriali in senso stretto, come previsto all’art. 623 c.p., li ha invece ricompresi sotto la definizione di segreti professionali, facendo così entrare in gioco il diverso reato previsto all’art. 622 c.p. 

Il dipartimento di diritto penale di R&P Legal ha maturato una profonda esperienza processuale in relazione alle fattispecie penali connesse al fenomeno dello spionaggio industriale, prestando la propria assistenza ad importanti società italiane ed estere coinvolte in procedimenti penali su tutto in territorio nazionale. 

Negli ultimi anni, ad esempio, abbiamo assistito una multinazionale americana leader del settore dell’ingegneristica per microprocessori in un procedimento sorto a seguito di illeciti informatici commessi da alcuni ex dipendenti di una quotata italiana nonché una società che aveva subito un furto di rilevanti documenti con disegni industriali che costituivano il Know How della produzione industriale del settore metallurgico 

Attualmente, stiamo assistendo alcuni manager e la società chiamata in causa come responsabile civile in due diversi procedimenti penali nel quale sono stati contestati i reati di introduzione abusiva in un sistema informatico, rivelazione di segreti industriali e ricettazione di supporti informatici: si tratta di una importante e faida giudiziaria tra uno dei più risalenti e consolidati colossi dell’industria siderurgica italiana e il più rilevante gruppo indiano del settore dell’acciaio. 

  

Wikileaks: gas, petrolio e clima. Spionaggio industriale Usa su Tokyo 

Wikileaks rivela una lista di 35 obiettivi delle intercettazioni. Nel mirino politici e banchieri, ma anche due colossi dell'economia giapponese: le multinazionali Mitsubishi e Mitsui. 

  

Venerdì, 31 luglio 2015 - 13:09:00 

  

E' il turno del Giappone. Gli Stati Uniti hanno spiato politici, banchieri e aziende nipponiche, tra cui il colosso Mitsubishi. E' quanto emerge da nuovi documenti riservati diffusi da Wikileaks che ha rivelato una lista di 35 obiettivi delle intercettazioni, effettuate dalla National Security Agency Usa. Tra le persone spiate dagli Stati Uniti non vi sarebbe il premier Shinzo Abe, ma membri del suo primo governo e delle istituzioni, tra cui il ministro del Commercio, Yoichi Miyazawa, e il governatore della Banca di Giappone, Haruhiko Kuroda. 

  

  

 

PRIVACY

PRIVACY

Norme sulla privacy - Informativa per il trattamento dei dati personali rivolta a Clienti

(Codice in materia di protezione dei dati personali – art. 13 D.L.gs 196/2003)

Informativa ex art. D.lgs 196/2003

Gentile Utente,
in ottemperanza agli obblighi previsti dal D.lg. n. 196 del 30 Giugno 2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") con la presente intendiamo informarLa che IdFox Srl  INVESTIGAZIONI (info@idfox.it) in qualità di Titolare del Trattamento sottoporrà a trattamento i dati personali che La riguardano, che potranno essere da noi raccolti, da Lei conferiti e/o da altri soggetti comunicati, nel corso della navigazione e dell’utilizzo del ns. sito web aziendale www.idfox.it.

Il trattamento dei dati da Lei liberamente conferiti o in altro modo raccolti nel corso della navigazione sarà effettuato nel rispetto delle norme privacy in vigore; in particolare il trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza; i dati saranno pertinenti, completi e non eccedenti; i dati saranno raccolti e registrati per le sole finalità di erogare eventuali servizi scelti e conservati per un periodo strettamente necessario a tali scopi.

Pertanto secondo quanto previsto dall'articolo 13) del D.lg. 196/03, La informiamo che:
Nel corso della navigazione e dell’utilizzo del ns. sito web aziendale potranno essere raccolti e trattati dati per esclusive finalità di erogare il servizio offerto.
Qualora Lei decidesse di registrarsi al ns. sito web per usufruire dei relativi servizi, Le verranno richiesti i dati personali obbligatori per completare il processo di registrazione.

Tali dati saranno trattati per le seguenti finalità:

  • Per la regolare erogazione dei servizi richiesti e per esigenze relative alla stipula di contratti, alla relativa esecuzione, alle successive modifiche o variazioni e per qualsiasi obbligazione prevista per l’adempimento degli stessi.>
  • Per esigenze di tipo operativo, organizzativo, gestionale, fiscale, relative al rapporto contrattuale e/o precontrattuale instaurato
  • Per adempiere a qualunque tipo di obbligo previsto da leggi, regolamenti o normativa comunitaria.

Il trattamento dei dati personali di cui ai punti precedenti sarà effettuato con le seguenti modalità:

  • Il trattamento potrà consistere nella raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, cancellazione e distruzione dei dati e sarà effettuato sia con l’utilizzo di supporti cartacei che con l’ausilio di strumenti elettronici, informatici e telematici idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi in conformità a quanto stabilito dall’art. 31) del D.lg. 196/03 in materia di “idonee misure di sicurezza” e dall’art. 33) del D.lg. 196/03 in materia di “misure minime di sicurezza”
  • Nello svolgimento delle operazioni di trattamento saranno, comunque, sempre adottate tutte le misure tecniche, informatiche, organizzative, logistiche e procedurali di sicurezza, come previste dall’Allegato B del D.lg. 196/03, in modo che sia garantito il livello minimo di protezione dei dati previsto dalla legge.
  1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
  2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:
  3. dell'origine dei dati personali;
  4. delle finalità e modalità del trattamento;
  5. della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
  6. degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
  7. dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
  8. L'interessato ha diritto di ottenere:
  9. l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
  10. la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
  11. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
  12. per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
  13. al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

Cookies Policy

La nostra azienda informa che utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti quando gli utenti navigano attraverso le pagine del nostro sito web. La presente policy fornisce informazioni su cosa sono i cookies, su quali utilizziamo e su come disattivare i cookies dal browser utilizzato per la navigazione.

Che cosa sono i cookies?

I "cookies" sono piccoli file di testo che un server può salvare sul disco rigido di un computer e che possono memorizzare alcune informazioni sull'utente. I cookies consentono al sito web di registrare l'attività dell’utente e di memorizzare le sue preferenze. I cookies aiutano ad analizzare l’interazione tra l'utente e il sito web e consentono una navigazione più fluida e personalizzata.

Quali tipi di cookies esistono?

In base alla sua durata un cookie può essere classificato come "di sessione" o "permanente".
I cookies "di sessione" sono temporanei e scompaiono dal computer quando l'utente lascia il sito visitato o chiudere il browser. Solitamente vengono memorizzati nella memoria cache del computer.
I cookies "permanenti" rimangono nel computer dell'utente anche dopo la chiusura browser e fino alla loro scadenza o fino a quando l'utente li elimina. La data di scadenza è determinata dal sito che li avvia. Sono spesso utilizzati per tracciare le abitudini dell’utente, in modo che quando l'utente rivisita il sito, questo legge le informazioni memorizzate e si adatta alle sue preferenze.

Che cookies utilizziamo?

Cookies tecnici generati e utilizzati per il suo sito web e altri cookies esterni generati nelle pagine web da terze parti.
I cookies utilizzati in questo sito non identificano personalmente l’utente, che resta anonimo. La nostra azienda può altresì registrare temporaneamente l’indirizzo IP (Internet Protocol) come identificativo del computer che accede alle proprie pagine web, per diagnosticare eventuali problemi con il server e per amministrare il Suo sito web.

La visita al nostro sito può generare i seguenti tipi di cookies:

Cookies interni

Cookies "di sessione": utilizziamo questi cookies per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente e l'interazione con il sito.

Cookies di terze parti

Cookies statistici per analisi del traffico

Il nostro sito utilizza i cookies di Google Analytics.
Google Analytics. Finalità: analizzare i profili utente. Per ulteriori informazioni visitare questo link.

Google Analytics

Questo sito utilizza Google Analytics, un servizio di Web analytics fornito da Google, Inc.
Google Analytics fa uso dei cosiddetti "cookies", file di testo che vengono memorizzati sul computer degli utenti e che permettono l’analisi dell’utilizzo della piattaforma da parte dell’utente. Per maggiori informazioni tecniche, visitare questo link.
Le informazioni generate dai cookie sull’attività dell'utente su questo sito vengono normalmente trasferite e immagazzinate su un server di Google negli Stati Uniti. L’anonimizzazione dell’indirizzo IP è attiva su questo sito e prevede l’abbreviazione da parte di Google degli indirizzo IP all’interno degli stati membri dell’Unione Europea e dei membri dell’Accordo sullo Spazio economico europeo. Soltanto in circostanze eccezionali l’indirizzo IP completo verrà trasferito al server di Google negli Stati Uniti e successivamente abbreviato. Per nostro conto, Google elaborerà queste informazioni per monitorare l’utilizzo del sito, generare report sulle attività compiute sul sito e fornire ulteriori servizi connessi all’utilizzo di internet e del sito. L’indirizzo IP del browser dell’utente rilevato da Google Analytics non verrà combinato a nessun altro dato in possesso di Google. Il nostro sito utilizza Google Analytics anche per l’analisi e la creazione di profili di interesse per scopi di Remarketing (Rete Display di Google). A questo scopo Google utilizza dei Cookie (Cookie di terze parti). E’ possibile disattivare l’utilizzo dei cookie selezionando, sul tuo browser, le impostazioni che consentono di rifiutarli, tuttavia, in questo caso, è possibile che alcune funzioni del sito non siano più disponibili. Inoltre, puoi impedire la raccolta e l’elaborazione dei dati generati dai cookie sull’utilizzo di questo sito (incluso il tuo indirizzo IP) scaricando e installando il seguente plug-in sul tuo browser.

Google Maps

Il sito può utilizzare anche la visualizzazione di mappe tramite il servizio offerto da Google Maps. Utilizzando le Google Maps API con la versione successiva alla 3.0, non vengono utilizzati cookie per identificare le informazioni private degli utenti, al massimo viene generato un cookie chiamato PREF contenente le preferenze utilizzate nella navigazione della mappa (zoom, lingua, regione, etc..).
Per maggior informazioni relativi alle norme sulla privacy e i termini di servizio di Google Maps rimandiamo al link della privacy policy del fornitore: https://www.google.it/intl/it/policies/privacy/.

Disabilitare i cookies

È possibile configurare il browser utilizzato per la navigazione per eliminare o per impedire l'installazione di cookies. L'utente può controllare quali cookies sono istallati, qual è la loro durata ed eliminarli. I passaggi per eseguire queste operazioni differiscono da browser a browser. Qui di seguito le guide per i browser più diffusi:
- Chrome
- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Opera
- Safari

La disattivazione di alcuni cookies potrebbe ostacolare l’accesso al nostro sito e il buon funzionamento delle pagine.